Logo AMRER Associazione Malati Reumatici Emilia Romagna

le Attività di AMRER


Capitoli informazioni al malato reumatico



Notiziario AMRER

Newsletter AMRER

Chi SiamoCosa FacciamoDove SiamoCome ContattarciDiventa Socio
Immagine Famiglia AMRER
Transition of Care del paziente con malattia reumatica: dal pediatra al Reumatologo dell’Adulto
Reggio Emilia – 20 aprile 2013

Aule Formazione
Arcispedale Santa Maria Nuova

Viale Risorgimento 80
Reggio Emilia


MATERIALI RELATIVI AL CONVEGNO .PDF
Depliant programma File PDF

Il passaggio dalle cure pediatriche alle cure degli adulti rappresenta una fase delicata determinante per la continuità assistenziale nel paziente con malattia reumatica.

La transizione bambino-adulto dal pediatra reumatologo al reumatologo dell’adulto, non è da considerarsi in modo riduttivo come un solo momento, ma come un processo dinamico e di lunga durata del percorso di cura, il cui fine deve essere quello di soddisfare e governare i bisogni individuali del piccolo paziente reumatico. Ciò richiede un intervento multidisciplinare e collaborazione fra medici specialisti, i medici delle cure primarie, i pazienti e le loro famiglie.

E’ sulla base di tali considerazioni che nasce l’esperienza presso il nostro Ospedale ASMN di Reggio Emilia dell’Ambulatorio di Reumatologia pediatrica e dell’Adolescenza, che vede coinvolte la Struttura Semplice di Reumatologia Pediatrica e dell’Adolescenza e la U.O.C di Reumatologia dell’adulto, con il preciso intento di accompagnare e assistere nella maniera più completa ed adeguata possibile, il bambino nel suo graduale passaggio all’età adulta.

Informazioni Generali
INTERMEETING SNC
B.GO COLLEGIO MARIA LUIGIA 15
43121 PARMA
TEL. +39 0521 231123
FAX +39 0521 228981
E-MAIL segreteria@intermeeting.it

L'ISCRIZIONE AL CORSO È GRATUITA

Per iscriversi è necessario inviare alla Segreteria Organizzativa l’allegata scheda di iscrizione debitamente compilata entro il 12/04/2013, tramite FAX: 0521 228981 o e-mail segreteria@intermeeting.it;

Segreteria Congressuale
Presso le Aule della Formazione con il seguente orario:
Sabato 20/04/2013 dalle ore 8.00 alla chiusura del corso;


Scheda di iscrizione File PDF
Contesto dell’evento
La AIG è la più frequente malattia reumatica dell’infanzia e la principale causa di invalidità cronica in età adulta.

Il decorso della malattia è estremamente variabile: dalla remissione completa alla persistenza di segni e sintomi della stessa in età adulta con conseguenti gradi di disabilità.

La popolazione pediatrica affetta da malattie croniche, secondo alcune stime, è pari al 15-18% della popolazione totale.

Ecco dunque la necessità di definire modelli organizzativi ed assistenziali del governo clinico della malattie croniche in età pediatrica, prime fra queste le malattie reumatiche.

Il passaggio dalle cure pediatriche alle cure degli adulti rappresenta una fase delicata determinante per la continuità assistenziale.

La transizione bambino-adulto dal pediatra reumatologo al reumatologo dell’adulto, non è da considerarsi in modo riduttivo come un solo momento, ma come un processo dinamico e di lunga durata del percorso di cura, il cui fine deve essere quello di soddisfare e governare i bisogni individuali del piccolo paziente reumatico. Ciò richiede un intervento multidisciplinare e collaborazione fra medici specialisti, i medici delle cure primarie, i pazienti e le loro famiglie.

E’ sulla base di tali considerazioni che nasce l’esperienza presso il nostro Ospedale ASMN di Reggio Emilia dell’Ambulatorio di Reumatologia pediatrica e dell’Adolescenza, che vede coinvolte la Struttura Semplice di Reumatologia Pediatrica e dell’Adolescenza e la U.O.C di Reumatologia dell’adulto, con il preciso intento di accompagnare e assistere nella maniera più completa ed adeguata possibile, il bambino nel suo graduale passaggio all’età adulta.

Il timing ottimale di transizione è attorno ai 13.14 anni.

Il nostro modello organizzativo dell’Ambulatorio Reumatologico pediatrico e dell’Adolescenza prevede:
  • L’identificazione del Reumatologo pediatra e Reumatologo dell’adulto , che operano contemporaneamente nella pianificazione dell’assistenza , coordinamento con le varie figure professionali che ruotano attorno al piccolo paziente ( Fisiatra del bambino e dell’adulto , oculista , dermatologo, psicologo, assistente sociale, fisioterapista, ortopedico ), coordinamento con le famiglie, con lo stesso paziente.
  • Identificazione delle competenze e conoscenze necessarie per il controllo e cura del piccolo paziente (ecografia articolare e muscolo-tendinea, infiltrazioni eco-guidate ed eco-assistite, terapia infiltrativa locale multi –articolare in regime di anestesia e/o sedo-analgesia ).
  • Predisposizione ed aggiornamento della documentazione clinica accessibile e trasferibile.
  • Predisposizione di un programma di transizione assieme al paziente e la sua famiglia.
Ecco perché, nella nostra esperienza, abbiamo ritenuto che, per un miglior successo nella transition clinic, il piccolo paziente con malattia reumatica debba, sin dall’inizio del suo percorso clinico, vedere contemporaneamente il pediatra reumatologo e il reumatologo dell’adulto.

La probabilità di successo nella transizione aumenta se è supportata da un team multidisciplinare, in grado si sostenere i bisogni individuali del piccolo paziente.

Ciò garantisce una progressiva promozione dell’indipendenza del bambino nella sua crescita con progressiva riduzione del coinvolgimento della famiglia nella fase di transizione.

Governare il passaggio dalle cure pediatriche alle cure dell’adulto è ormai da considerarsi come una sfida non più rimandabile, basata sull’assistenza centrata sul paziente e sulla famiglia.

Nella transizione clinica il Reumatologo dell’adulto si troverà ad affrontare problematiche cliniche e terapeutiche legate alla presa in carico del bambino con AIG.

Ricordiamo che il bambino è un’entità clinica a se stante e non è da considerarsi semplicemente un piccolo adulto ma è anche vero allo stesso tempo che in ogni bambino alberga un uomo potenziale.

Dott. ssa Fulvia Rossi
responsabile Ambulatorio Pediatrico e dell’Adolescenza U.O.C Reumatologia
Dott. Alessandro De Fanti
responsabile Struttura Semplice Reumatologia Pediatrica e dell’Adolescenza U.O.C Pediatria
convegno
EcosonorLogo Progetto AthenaAgevolazioni Auto
Logo Progetto Athena
Attiva-menteProgetto Benessere 2014Rassegna Stampa AMRERDiritti del Malato Reumatico
Strutture Sanitarie in Emilia Romagna
Progetti AMRER
AMRER Onlus • Associazione Malati Reumatici Emilia Romagna
Via Ca' Selvativa, 10/B - 40123 - Bologna • Tel e Fax 051 24.90.45 • Cell. 335 622.38.95 • ass.amrer@alice.it
Codice Fiscale 80095010379 • Area Riservata
--------------------------------------
ORARI DI APERTURA Lunedì 10.00 - 12.00 • Sabato 9.00 - 11.00 (solo su appuntamento)
Se si desidera incontrare i volontari presso la sede si suggerisce di prendere appuntamento telefonico.
Ricreativi Image Factory